Laboratorio di Spettroscopia IR

Informazioni sul servizio

La spettroscopia IR studia l'interazione delle onde elettromagnetiche con la materia. Nel caso di una sostanza solida, in particolare di un minerale, rappresenta una metodica analitica ormai consolidata per l'identificazione non solo della specie, ma anche della sua composizione, soprattutto dei gruppi funzionali costituiti da atomi leggeri (ad es. OH, CO3, BO3) e H2O che normalmente non si riescono ad analizzare tramite la microsonda elettronica. La quantità di materia utilizzata è minima (circa 2 mg) e pertanto la spettroscopia IR si può considerare una analisi quasi non distruttiva.

Strumentazione

Il laboratorio è dotato di uno spettrofotometro IR in trasformata di Fourier della Perkin Elmer, modello System 2000. Il vantaggio di questo strumento, rispetto ad uno classico a dispersione, consiste nella misura simultanea di tutte le frequenze. Ciò consente di effettuare raccolte dati estremamente rapide e di mediare un gran numero di scansioni per ridurre il rumore di fondo. Il campo spettrale indagabile va da 5200 a 450 cm-1 per il preparato disperso in KBr con risoluzione 1 cm-1. I dati vengono generalmente elaborati con il software Infrared Data Manager release 2, ma è possibile esportarli in formato ASCII ed elaborarli in proprio.